Contributi per disabili

Ultima modifica 26 marzo 2021

Come per gli anziani, esistono per le persone con disabilità una serie di iniziative, principalmente finanziate dalla Regione Lombardia e gestite operativamente in modo sovraccomunale da Offertasociale. Poiché tali strumenti vengono rinnovati di anno in anno, occorre informarsi presso il Servizio Sociale rispetto alla loro effettiva presenza. Generalmente l’erogazione di tali contributi, sotto forma di Buoni Sociali o Voucher richiedono alcuni requisiti indispensabili: • età inferiore ai 65 anni, • una modesta condizione economica valutata sulla base dell’ I.S.E.E. • la certificazione di handicap grave ai sensi della legge 104/92, oppure di invalidità civile pari al 100%, oppure ancora, per disabili minorenni • il riconoscimento della indennità di frequenza e la frequenza in forma continuativa di servizi o istituzioni educative. Ogni anno Offerta Sociale emana i diversi Bandi, attraverso i quali vengono gestite le diverse iniziative; compito del Servizio Sociale Comunale è raccogliere le richieste per accedere a tali finanziamenti e trasmetterle ad Offertasociale. Una volta che il cittadino ha presentato la domanda, spetta sempre all’assistente sociale comunale effettuare una valutazione tenendo conto della situazione sociale, economica, abitativa, familiare della persona disabile. Il buono o il voucher viene quindi riconosciuto in base ad una graduatoria estesa a tutti i comuni del Vimercatese e Trezzese. Nel caso il contributo venga assegnato, l’assistente sociale realizza un progetto di utilizzo dei fondi assieme alla persona disabile o alla sua famiglia e si occupa delle periodiche verifiche per il mantenimento del beneficio.