Sei qui: Home Servizi demografici Informazioni

Informazioni uffici demografici

Elezioni Europee 26 maggio 2019. Diritto di voto in Italia Cittadini U.E.

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 23 e il 26 maggio 2019, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.
La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019, dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro il 25 febbraio2019.
L'informativa completa è consultabile in allegato.

 

RISULTATI REFERENDUM COSTITUZIONALE 04.12.2016

RISULTATI REFERENDUM COSTITUZIONALE 04.12.2016.

 

ISCRIZIONE ANAGRAFICA - NUOVA NORMATIVA - Dichiarazione lotta all'occupazione abusiva di immobili

In allegato alla dichiarazione anagrafica, il richiedente, in applicazione a quanto previsto dall'art. 5 del D.L.  n. 47 del 28.03.2014, convertito in Legge n. 80 del 23.05.2014, dovrà produrre o una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà nella quale viene indicato il titolo sulla base del quale occupa l'alloggio (proprietario - affittuario - usufrutturario - comodatario registrato) - all. 1
oppure
una dichiarazione del proprietario dell'alloggio nel caso in cui l'alloggio stesso venga messo a disposizione a titolo gratuito - all. 2.
 

CAMBIO DI RESIDENZA - NUOVA PROCEDURA

Dal 9 maggio 2012, ai sensi dell'art. 5 del D.L. 9 febbraio 2012, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35, le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni anagrafiche (dichiarazione di residenza, cambio abitazione all'interno del Comune, trasferimento all'estero) subiscono delle variazioni.

Il cittadino,  entro 20 giorni dalla variazione, può presentare la dichiarazione anagrafica, utilizzando  la modulistica allegata predisposta dal Ministero dell'Interno, non solo attraverso lo sportello comunale, ma anche per raccomandata, per fax e per via telematica. L'invio per via telematica è consentita ad una delle seguenti condizioni:

 

ESPATRIO MINORI - DOCUMENTI

Con una nota il Ministero dell'Interno ha comunicato quanto segue: Il Ministero degli affari esteri ha comunicato che a partire dal 26 giugno 2012, i minori che viaggiano devono avere ciascuno il proprio documento di viaggio individuale e non possono pertanto essere iscritti sul passaporto dei genitori .... omissis .... al fine di assicurare particolari forme di garanzia nei confronti dei minori che intendono espatriare, è necessario, anche in presenza di figli minori naturali conviventi con uno solo dei genitori o di figli legittimi affidati ad uno solo dei genitori separati, ottenere l'assenso di entrambi i genitori". Tale disposizione è applicata anche nel caso di rilascio ai minori di carta di identità valida per l'espatrio.
Dal 26.06.2012 i passaporti dei genitori con iscrizione di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.
E' necessario che anche il minore abbia il proprio appuntamento presso il Commissariato di P.S. per il rilascio del passaporto.
 
JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL